Porte interne

Rapida descrizione & classificazione dei diversi modelli


Quando comprate la casa nella quale dovrete stare magari per tutta la vita una delle cose che non potrà sicuramente mancare saranno le porte. Impossibile che in una casa non ci siano! Le porte interne sono quelle che quasi sempre troverete nella stragrande maggioranza delle abitazioni.
Sinonimo di affidabilità da sempre permettono di dividere gli ambienti e di consentire un isolamento parziale. Grazie alle porte interne infatti riuscirete a isolare i rumori e a far si che ogni stanza resti calda in inverno e fresca durante l'estate.

Come capirete le porte sono un elemento fondamentale dell'arredamento e per questo motivo la scelta dovrà essere fatta al meglio.
Eleganza, design, funzionalità e stile: queste le caratteristiche che ognuno di noi vuole ritrovare in quello che deve acquistare. I materiali più utilizzati per realizzare le porte interne sono il legno e il vetro. Quelle in legno vengono realizzate in legno tamburato e sono disponibili in diverse finiture ed essenze. Questo perché devono adattarsi a qualsiasi tipi di ambiente. Tra le soluzioni troverete: colori caldi come ciliegio e noce, rovere, palissandro, zebrano, e molte altre ancora. Se fate questo tipo di scelta potrete contare su una porta classica ed elegante allo stesso tempo semplice.

Una vasta gamma

Abbiamo poi le porte in vetro che possono soddisfare le esigenze di chi ha bisogno di più luce. Se infatti si vogliono dividere gli spazi senza però appesantire, si potrà scegliere il vetro che darà una luminosità maggiore. Vetro opaco oppure semiopaco o ancora satinato ma anche ricco di colori. Potrete infatti scegliere degli inserti colorati o quello che più vi piace. Un vetro per essere efficiente dovrebbe essere temperato e garantire così un buon isolamento e deve inoltre essere resistente agli urti grazie alla sua robustezza. Tante caratteristiche che garantiranno un ottimo livello di sicurezza.
Prima di decidere il materiale bisognerebbe comunque capire in base alle esigenze quello che fa al caso nostro. Infatti la porta interna può avere diversi modelli che rispondono al meglio ai nostri bisogni. Queste infatti possono essere classificate in base al tipo di apertura che le caratterizza. Avremo così porte interne a battente, porte interne scorrevoli (interne ed esterne) e porte interne a soffietto. Le porte scorrevoli invece sono utilizzate da chi ha poco spazio e deve cercare di ottimizzarlo al meglio.
Ovviamente potrebbe anche essere una scelta di gusto visto che nella maggior parte dei casi hanno un design davvero accattivante. Le porte scorrevoli possono essere esterne o interne. Nel primo caso vorrà dire che scorrono parallelamente alla parete grazie alla presenza di binari metallici. Nel secondo invece si inseriscono nella muratura o nel cartongesso con un controtelaio in metallo.
In questo caso lo svantaggio potrebbe essere quello di tempi più lunghi per l'installazione in casa. In ultimo si potrebbe scegliere di acquistare delle porte a libro; non avete mai sentito nominarle? Forse le conoscete come porte a soffietto, porte a fisarmonica, porte pieghevoli o a pacchetto. Quali sono le caratteristiche di queste porte? Si ripiegano su se stesse compiendo un movimento di rotazione e di scorrimento agevolato da un binario superiore.
L'unico difetto potrebbe essere quello di risultare esteticamente meno belle ma sicuramente sono molto funzionali. Non pensavate che avreste potuto avere una così vasta gamma di porte? Invece è così...A voi l'ardua scelta.